Comense, due medaglie
olimpiche in più. Di Tufan

L’ex fiorettista rumena, di Bucarest, vinse l’argento a squadre a Los Angeles 1984 e il bronzo, sempre a squadre a Barcellona 1992

Comense, due medaglie olimpiche in più. Di Tufan
scherma elisa tufan
(Foto di lariosport lariosport)

Alla Comense scherma non piace restare senza medaglie olimpiche. Dopo quelle di Antonio Spallino e di Arianna Errigo ecco quelle di Elisa Tufan. L’ex fiorettista rumena, di Bucarest, è arrivata nella sala d’armi di via Partigiani tre anni fa, come allenatrice, quasi in contemporanea all’addio di Errigo. Ha 54 anni e un curriculum di tutto rispetto dove spiccano l’argento a squadre a Los Angeles 1984 e il bronzo, sempre a squadre a Barcellona 1992. Tufan ha partecipato, con meno fortuna, anche a Seul 1988, nell’individuale. E’ in Italia dal 1991.

«Quando è crollato il regime di Ceausescu, c’era molta incertezza e assieme a mio marito Romeo (ex giocatore di pallanuoto ed attuale allenatore alla Canottieri Milano nda) siamo venuti a Milano - spiega -. Grazie ad una conoscenza, ho iniziato a collaborare con la Società del giardino». Una collaborazione che è proseguita sino a tre anni fa. «La società decise di non fare più il fioretto e così ho dovuto cambiare. Grazie all’amicizia con Serena Pivotti, sono approdata a Como».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}