Medaglie di bronzo del Coni

Poker comasco nella ginnastica

Verranno assegnate a Sofia Busato, Martina Rizzelli , Erika Fasana, Tommaso De Vecchis

Medaglie di bronzo del Coni Poker comasco nella ginnastica
Polisportiva Fino: alla tavola del volteggio, da sinistra , Sofia Busato, Martina Rizzelli , Erika Fasana

Continua il momento magico dell’artistica targata Como. Dopo il botto delle tre convocazioni nella squadra femminile per le Olimpiadi di Rio, è arrivata la notizia dell’assegnazione della medaglia di bronzo al valore atletico a quattro comaschi. Riceveranno il riconoscimento da parte del Coni, oltre alle due olimpioniche Erika Fasana e Martina Rizzelli, anche la giovane Sofia Busato e nel settore maschile Tommaso De Vecchis.

Le medaglie di bronzo si riferiscono alla scorsa stagione sportiva e prendono in considerazioni i risultati ottenuti in campo internazionale e nazionale. Per la ventenne Erika Fasana hanno contribuito il terzo posto nella coppa del mondo di Dallas e il titolo tricolore nell’esercizio al corpo libero. Per la tavernolese ha inciso anche il suo luminoso curriculum che comprende la partecipazione ai giochi di Londra 2012.

Sarà invece per la prima volta alle Olimpiadi Martina Rizzelli, che è stata premiata in virtù dell’oro conquistato ai campionati italiani assoluti del 2015 nell’esercizio alle parallele. La diciottenne di Sagnino ha già prenotato il bronzo anche per il 2016, avendo fatto il bis tricolore, domenica scorsa. Ovviamente la ginnasta della Polisportiva Carnini spera di “salire” nel colore del metallo (argento e oro) per i meriti sportivi che acquisirà a Rio. Compirà i sedici anni il 4 settembre eppure può già mettere nella sua bacheca personale, il bronzo del Coni.

Sta letteralmente bruciando le tappe, Sofia Busato, di Como-Sagnino. Pur non essendo ancora senior, nel 2015 è stata la più brava in Italia nel campionato assoluto al volteggio.

Nell’ItalComo che verrà premiata ci sarà anche un po’ di azzurro. Tommaso De Vecchis, pur avendo fallito l’aggancio a Rio, rimane uno dei più forti ginnasti italiani. Anche per il ventiquattrenne di Cermenate, è arrivato il momento di fregiarsi della medaglia di bronzo del Coni. L’atleta cresciuto nella Gioy, ha meritato il riconoscimento per il titolo italiano 2015 al corpo libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True