Ali migliora sui 200 metri.
Cattaneo quarto nei 100

Abbassato il muro dei 21”, ha fatto segnare un 20”64. Il rovellaschese rallentato dal caldo

Ali migliora sui 200 metri. Cattaneo quarto nei 100
Il comasco Chituru Ali sta stupendo anche sui 200

Ancora una grandissima prestazione per Chituru Ali. Sulla pista di Grosseto l’albatese si è misurato sui 200 metri nel meeting internazionale e, come accade con continuità nelle ultime uscite, ha letteralmente stracciato il record personale, scendendo per la prima volta in carriera sotto il muro dei 21 secondi, arrivando a 20”64.

Nella capitale della Maremma, prima uscita stagionale sulla distanza classica dei 100 metri per Federico Cattaneo. Il rovellaschese ha gareggiato nella prima serie vinta dal milanese della Riccardi Hillary Polanco con il tempo di 10”34. Il tempo afoso e la mancanza di vento nello stadio Zecchini di Grosseto non ha favorito i velocisti con Cattaneo (Aeronautica) che ha dovuto accontentarsi di un crono di 10”72, che vale il quarto posto alle spalle dell’atleta della Guyana, Travis Collins (secondo in 10”50) e al giovanissimo italiano (classe 2005) Eduardo Longobardi (terzo in 10”52). Cattaneo ha fatto parte per diversi anni della staffetta azzurra veloce:uno degli obiettivi di Chituru Ali. L’albatese (23 anni) ieri ha voluto regalarsi un’altra grande giornata.

Ed ha scelto il mezzo giro di pista, che in carriera ha esplorato pochissime volte. Non a caso il personale di 21”27 risaliva al 26 settembre 2020 all’Arena di Milano. In una delle primissime uscite del portacolori delle Fiamme Gialle in piano, dove aver “mollato” gli ostacoli bassi, in concomitanza con la pandemia. Il meeting era una verifica della condizione fisica del comasco che si sta preparando per gli importanti appuntamenti nazionali (i tricolori, in primis) ed internazionali (i Mondiali di Eugene). Il talentuoso velocista, cresciuto nell’Us Albatese, è stato promosso a pieni voti. Ha concluso al secondo posto nella serie, alle spalle del keniano Ferdinand Omanyala, leader mondiale dell’anno sui 100 in 9”85, che ha corso in 20”50 e al terzo nella generale, vinta dall’atleta Sri Lanka Abeykoon Mudyyanselage, che nella prima serie ha fermato il cronometro a 20”37. Ali può ritenersi più che soddisfatto visto che ha limato, in un sol colpo, ben 63 centesimi al suo personale. Una progressione “mostruosa” che però potrebbe non essere ancora al capolinea.
L. Spo. -G. Ans.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}