Capolavoro di Ali ad Ancona       Sbriciola il personale sui 60
Chituru Ali

Capolavoro di Ali ad Ancona
Sbriciola il personale sui 60

Il velocista comasco ha iniziato molto bene l’anno

Chituru Ali c’è. L’albatese al rientro in attività dopo un periodo di stop per alcuni problemi fisici, ha letteralmente demolito il primato personale sui 60 piani indoor, abbassandolo di sette centesimi.

Il portacolori delle Fiamme Gialle ha partecipato al meeting al coperto ad Ancona, una ghiotta anteprima dei prossimi Campionati italiani. Il talentuoso comasco, cresciuto nel settore giovanile dell’Us Albatese e poi passato al Cus Insubria Varese/Como prima di indossare la casacca dei “finanzieri” ha dimostrato di essere tornato in forma.

Già nelle batterie ha abbassato il personale di 6”68 che risaliva all’anno scorso agli Europei di Torun. Di un solo centesimo, ma soprattutto nella velocità anche i centesimi contano e come. Il comasco ha fatto registrare il terzo crono, alle spalle di Giovanni Galbieri (6”60) e di Luca Lai (6”62) entrando tra gli otto finalisti.

Nell’atto decisivo ha costruito il capolavoro. Nella terza corsia è partito non al massimo, ma poi quando si è messo in posizione eretta ha espresso tutta la sua potenza. Tanto da mettersi al comando attorno ai 40 metri. Poi però ha ingranato il sardo Lai (ha anche una struttura meno possente dell’albatese) che si è imposto.

Per l’azzurro (ha fatto parte anche della staffetta nazionale ai Mondiali) un crono di 6”56 di grandissimo spessore. Ma anche Ali poteva festeggiare. Al di là del secondo posto (non c’erano titoli in palio) il portacolori delle Fiamme Gialle scendeva sino a 6”61. Sei centesimi in meno del precedente personale di un’ora prima. Più staccati gli altri a partire dal terzo, Kyereme con 6”71.


© RIPRODUZIONE RISERVATA