Giorgi squalficata a Berlino

Ma non era in forma

Una squalifica a poco più di tre chilometri dal traguardo, quando però il risultato era già compromesso

Giorgi squalficata a Berlino Ma non era in forma
Eleonora Giorgi (Foto Giancarlo Colombo / Fidal)
(Foto di Edoardo Ceriani)

Una squalifica a poco più di tre chilometri dal traguardo, quando però il risultato era già compromesso. Ancora una volta l’appuntamento importante, non sorride ad Eleonora Giorgi. Come nella Coppa del mondo di Roma e nelle Olimpiadi di Rio 2016, la cabiatese finisce nella lista “nera” delle squalificate nella venti chilometri agli europei di Berlino.

La portacolori delle Fiamme Azzurre non è nemmeno troppo amica della buona sorte, che spesso le volta le spalle, quasi sempre a ridosso dei momenti clou. L’avvicinamento al continentale, ha proposto alla campionessa, cresciuta nell’Atletica Mariano, sotto la guida dell’allenatore di Villa Guardia, Vittorio Zeni, una fastidiosa infezione alle vie urinarie, con tanto di febbre, a pochi giorni dalla partenza per la Germania. Un’inconveniente che ha addiritturo messo in dubbio la partecipazione di Giorgi alla rassegna continentale. Poi il recupero lampo, con tutte le incognite del caso. Che la giornata non fosse felice, lo si è capito anche dall’inconveniente (una fuoriuscita di gas da un tombino, sul percorso) che ha fatto posticipare la partenza, di quasi due ore, allineandola con quella maschile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True