Lomazzo, la carica dei cinquecento
In pista la meglio Gioventù Lariana

Grandi numeri per il Trofeo rivolto alle categorie Esordienti, con 6 specialità e 18 serie. Quattro società comasche sul podio più alto. L’ex presidente Riva: «Speranza nelle nuove leve»

Lomazzo, la carica dei cinquecento In pista la meglio Gioventù Lariana
Agonismo e tanto divertimento al Trofeo Gioventù Lariana di Lomazzo

Hanno sfiorato il mezzo migliaio. Numeri ancora “grandi” per il trofeo Gioventù Lariana che domenica ha mandato in pista a Lomazzo, nella quinta tappa del circuito del comitato Fidal Como/Lecco, la categoria degli Esordienti 10, con 492 iscritti.

«È stata anche una grande festa dell’atletica giovanile - spiega Giampaolo Riva, ex presidente del comitato provinciale e attuale consigliere regionale, organizzatore, con l’Atletica Lomazzo, del meeting alla memoria della moglie Alma Clerici, scomparsa alcuni anni fa -. Fanno piacere i numeri delle nuove leve: la speranza è che tutti vadano avanti, arrivando anche nelle categorie superiori».

Sei le specialità in calendario con il boom delle 18 serie con 112 ai blocchi di partenza nei 50 piani al maschile e il minimo delle 56 atlete nel vortex in rosa. Spazio anche all’attività promozionale per gli Esordienti da 5 a 9 anni con percorsi e giochi (Corri, salta e lancia) e uno “staffettone” finale. Nell’attività agonistica quattro i successi delle società comasche con Gs Bernatese, Atl. Triangolo Lariano, Atletica Rovellasca e Us Oltronese, sul gradino più alto del podio. Dominio nel lungo maschile con i comaschi che hanno occupato i primi otto posti. L’oro l’ha intascato Davide Sabatini (Bernatese, 3,69), argento per Andrea Orlando (Oltronese, 3,58), bronzo per Federico Magatti (Ag Comense, 3,55). Quarto Jacopo Rizzi (Albatese, 3,50), 5° Riccardo Brescia (Oltronese, 3,19), 6° Leonardo Bazzi (Oltronese, 3,05), 7° Matteo Cenedese (Lomazzo, 3,01), 8° Luca Vicino (Rovellasca, 3,01). Triplete nel vortex femminile con oro e argento per l’Atl. Triangolo Lariano (prima Asya Navruz, 22,07; seconda Alessia Civilla con 21,80) e bronzo per Anna Zanleone (Us Albatese, 18,29) con 4° Alessia Iannaccone (Bernatese, 16,15).

Doppio podio per l’Atletica Rovellasca nei 50 piani al femminile. Oro sul collo di Francesca Dell’Acqua che con il tempo di 7”34 ha regolato la compagna di società Alessandra Ferrario. Nella top five l’altra rovellaschese Francesca Girardi, 4°.

Doppio podio ma senza l’oro anche nei 50 ostacoli in rosa per l’Atl Rovellasca con argento per Sophia Gissi (9”14) e bronzo per Alessandra Ferrario (9”18) che sono state precedute dall’oggionese Chiara Panzeri, unica capace di scendere sotto i nove secondi con 8”98. Vittoria nei 50 ostacoli maschili per Federico Corti. Il portacolori dell’Us Oltronese è stato l’unico capace di scendere sotto i nove secondi, con il tempo di 8”94 ed ha preceduto un terzetto di atleti lecchesi. Quinto Mauro Valsecchi dell’Us Albatese, in 9”22. i 50 piani maschili sono stati l’unica gara senza medaglie per i comaschi con il migliore che è stato Davide Sabatini (Bernatese), 5° in 7”52 nella gara vinta dall’oggionese Mattia Sala in 7”26.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}