Marelli e Pedreschi, che bravi
Viaggiano già a tempo di record

I due comaschi in Svizzera hanno ritoccato i personali stagionali su 400, 200 e 100

Marelli e Pedreschi, che bravi Viaggiano già a tempo di record
Davide Marelli in azione

Obiettivo raggiunto per Davide Marelli e Gaia Pedreschi che sulla pista di Chaux-de-Fonds, in Svizzera, hanno intascato i primati personali stagionali (addirittura due per la velocista carughese).

Per Marelli anche la soddisfazione di essersi imposto nella sua batteria dei 400 metri.

Meeting di grande spessore internazionale, con diverse stelle, tra le quali gli azzurri Filippo Tortu e Vladimir Aceti.

Ottima prestazione per Davide Marelli. Il portacolori della Bernatese (26 anni) ha ottenuto, sulla pista a 992 metri sul livello del mare, il personale stagionale nei 400 piani, con il 47”82 con il quale ha vinto la terza delle cinque serie in programma, inserendosi tra i migliori ed entrando nella top ten finale con il nono tempo, alle spalle dello svizzero Lionel Spitz (47”32) e davanti all’altro rosso-crociato Vincent Notz (48”28).

Doppio personal best stagionale per Gaia Pedreschi impegnata nei 100 metri e nei 200 metri. Nella prova in rettilineo la carughese (22 anni) è stata terza nella sua batteria con il tempo di 12”12, che lima di un centesimo il precedente 12”13.

La portacolori dell’Atletica Brescia, con il 20° crono su 40, non è riuscita ad entrare nelle finali, ma la concorrenza era davvero spietata e di grandissima qualità (successo per la tedesca Tajana Pinto in 11”26).

Un paio di ore dopo Pedreschi si è presentata sui blocchi di partenza per i 200 metri (non era prevista la finale). La carughese è stata terza nella serie con il tempo di 24”55, che è il più veloce della stagione e migliora il 24”94 di Donnas. Il 14° posto finale (oro all’olandese Lieke Klaver in 22”66) è un’altra bella soddisfazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}