Tira l’aria dello scudetto
Dieci comaschi ci provano

La pattuglia lariana pronta per l’appuntamento di Ancona da domani

Tira l’aria dello scudetto Dieci comaschi ci provano
Micol Cattaneo

Passando dagli Allievi/e agli Juniores/Promesse ora tocca agli Assoluti presentarsi sotto le volte del Palaindoor di Ancona per gli italiani di atletica leggera.

Sono in programma da domani a domenica schierando anche dieci comaschi dei 459 atleti-gara iscritti in rappresentanza di 114 società.

I più noti, scafati e datati (tutti e due over 35), sono Micol Cattaneo (60hs) e Fabrizio Schembri (triplo). Entrambi rovellaschesi e in forza al Cs Carabinieri hanno messo assieme più di quaranta scudetti.

In tandem anche Federico Cattaneo e Ruskin Nwagwu Molinari (Riccardi 1946 Milano). Hanno pure loro il marchio di fabbrica dell’Atletica Rovellasca. Il primo già plurititolato e azzurro è campione italiano uscente con la 4x200 oltre che esserlo dei 100 outdoor. Fa parte di un quartetto rinnovato ma con tutte le credenziali di andare a medaglia.

Per Molinari (classe 2000) è cronaca recente il doppio scudetto Juniores dei 60 (7”46) e della staffetta 4x1 giro. All’apparenza non c’è spazio per lui ma ha l’opportunità di acclimatarsi nei 60 piani con i “reucci” dello sprint nazionale.

L’erbese Alessia Ripamonti (passata quest’anno all’Atletica Monza) e Nicolò Ceriani (Cus Pro Patria Milano) hanno già assaporato più d’una volta la gioia del titolo (in particolare la prima) e sono in lizza con le rispettive staffette. Per Ceriani pure i blocchi dei 400 con l’accredito di 47”42.

In questa specialità da annoverare la coppia della Bernatese formata da Davide Marelli (47”65) e Silvia Meletto (55”47), mentre, proseguendo con gli ambo, fa da chiusura quella dell’Atletica Lecco con l’anzanese Silvia Crippa (peso, 13,12) e la caslinese (d’Erba) Viviana Valsecchi (3000 di marcia).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}