Baiocco al Team di Mauri
La benediziione delle moto di don Pietro di Inverigo (Foto by La Provincia)

Baiocco al Team di Mauri

La presentazione della squadra di Lurago d’Erba con il pilota che l’anno scorso è stato il miglior italiano nel mondiale

L’anno scorso Matteo Baiocco è arrivato nono nel mondiale Superbike con la Ducati Althea. Miglior pilota tricolore nella serie iridata: davanti a Giugliano, Canepa, Badovini. Probabilmente era in lizza per avere una chance di vittoria, con una moto competitiva. Ma all’improvviso è rimasto a piedi. Il team ha cambiato moto (Bmw), la scelta dei piloti è stata fatta anche dalla casa bavarese. E così lui si è accordato per correre il campionato italiano Superbike nel team di Lorenzo Mauri di Lurago d’Erba: il Motocorsa. L’arrivo di Baiocco testimonia più di ogni altra cosa quanto la squadra di Lurago abbia fatto un salto di qualità. Perché se arriva un pilota come Baiocco, significa che l’obiettivo è un solo: vincere il titolo. Ma che ci fa Baiocco nel campionato italiano, che peraltro aveva già vinto nel 2011 e nel 2012? «Semplice: voglio fare una stagione al top per rilanciarmi e avere un’altra chance nella serie iridata». Baiocco era presente l’altra sera alla presentazione del team Motocorsa alla pista MoKart di Montano Lucino. E ha parlato volentieri dei suoi programmi agonistici. Perché ha scelto il team di Mauri? «Ho guidato Ducati l’anno scorso, ed era normale che imboccassi la strada di un team che aveva le moto di Borgo Panigale. Quando ho visitato la struttura di Lurago d’Erba mi sono convinto subito. Credo che molte squadre del campionato iridato non abbiamo una logistica così organizzata come quella che ha messo in piedi Mauri. Avevo detto a Lorenzo che avrei dovuto pensarci, ma in realtà avevo già deciso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA