Banchini: «Siamo in crescita  È rimasta la mentalità vincente»
Il mister Marco Banchini si dichiara soddisfatto

Banchini: «Siamo in crescita

È rimasta la mentalità vincente»

Parla l’allenatore del Como dopo l’amichevole di Verbania: «Ho apprezzato l’adattamento tattico e la voglia di cercare il fraseggio».

CALCIO

Ormai terminato il ritiro, è ora di fare le prime valutazioni. E per mister Marco Banchini, è anche il momento dei complimenti ai suoi giocatori.

«Per noi questa amichevole era il trentesimo allenamento, fin dal primo giorno ho visto in tutti i giocatori grande disponibilità e voglia di mettersi in gioco». Un’amichevole contro il Verbania che il Como è riuscito a sbloccare solo nella ripresa: «Era normale, perché affrontavamo una squadra di D, vogliosa di mettersi in mostra e siamo partiti con quattro ragazzi in campo, Kouadio, Bianconi, Toniolo e Peli. Era prevedibile soffrire un po’ nei primi minuti. Poi abbiamo cominciato a fare qualcosa di positivo, soprattutto a sinistra, con la catena H’Maidat-Loreto».

Il fatto di dover giocare in dieci dal 35’ del primo tempo ha scombinato un po’ i piani, ma Banchini ha comunque apprezzato lo spirito della squadra: «Un po’ fiscale questo arbitro… ma abbiamo continuato in 10, passando al 3-4-2, senza togliere attaccanti. Siamo rimasti in partita, uscendo con i tempi giusti sulle due catene. La mentalità vincente è sempre quella dell’anno scorso, non l’abbiamo persa».

Sono arrivati i gol, ma non di Ganz: «Simone si è inserito in maniera disarmante nel gruppo. Volevo farlo sudare un po’, gli ho concesso un’ora in campo. In allenamento ha già fatto vedere cosa ci può dare: esperienza, senso del gol e carisma». Terza amichevole e ancora un gol di Gabrielloni, uno dei più in forma: «È un giocatore muscolare, come tutti è alla terza di sei settimane di lavoro prima dell’inizio del campionato. Però ho visto una grande crescita di condizione in tutti i giocatori: ho apprezzato l’adattamento tattico e la voglia di cercare il fraseggio».


© RIPRODUZIONE RISERVATA