Cantù e le porte chiuse
Danno da 85mila euro

Il club dovrà rinunciare ai tre incassi delle gare interne con Cremona, Pistoia e Virtus Bologna.

Cantù e le porte chiuse Danno da 85mila euro
Il PalaBancoDesio desolatamente vuoto è l’immagine che più sarà ricorrente in questo mese di marzo

In attesa del dispositivo ufficiale da parte della Legabasket atteso per oggi che recepisce il decreto del presidente del Consiglio di ieri sera, ecco un bel mese a porte chiuse anche per la serie A di basket. Che per la Pallacanestro Cantù, in particolare, starebbe tra l’altro a significare tre partite senza incasso.

Nello specifico, si tratterebbe delle partite casalinghe di domenica prossima con Cremona, di quella successiva con Pistoia e dell’ultima di marzo con la Virtus Bologna.

Senza aver la pretesa né la presunzione di voler fare i conti in tasca alla società brianzola, la perdita potrebbe aggirarsi - a spanne - attorno agli 85mila euro, ovvero il mancato incasso previsto di queste tre sfide.

L’approfondimento sulla Provincia di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}