Inizia la serie D
Da venerdì in campo

La Novacaritas Appiano si presenta al via tra le grandi favorite e disputerà le partite casalinghe a Cadorago

Inizia la serie D Da venerdì in campo
Marco Rota allenatore Novacaritas Appiano serie D
(Foto di Simone Clerici)

È iniziato il conto alla rovescia per le tre comasche che da venerdì ai primi di luglio saranno in campo nel (mini) campionato di basket di serie D.

La Novacaritas Appiano si presenta al via tra le grandi favorite. «Il roster è tutto confermato, e non era scontato visto che ci sono diversi senior – spiega coach Marco Rota -. Abbiamo aggiunto Erba, che ci dà quel riferimento interno che mancava, e l’under Gennari per allungare l’organico. Sappiamo di avere degli ottimi giocatori, ma si sa poco delle avversarie».

La novità è che Appiano disputerà le partite casalinghe a Cadorago. «La palestra comunale è ancora chiusa per lavori e quindi giochiamo a Cadorago, dove solo questa settimana facciamo i primi due allenamenti. Rispetto agli altri abbiamo ripreso ad allenarci da meno tempo, solo un mesetto fa».

Qualche novità anche all’Olimpia Cadorago. «Non siamo più quelli di ottobre – dice l’allenatore Angelo Serafini -. Abbiamo perso Barbato, Cipolla, Trebbi e Spedicato, ma al loro posto sono tornati Beretta e Corti ed è arrivato il giovane Quaglia. Dire a che livello siamo è un’incognita. Non c’è un riscontro. Però abbiamo lavorato tanto, la condizione è migliorata rispetto a un mese fa e vedo bene i ragazzi».

Il girone è completato dalle varesine Tradate e Malnate. «Appiano è strafavorita, è da C Silver. Tradate è sempre temibile e Malnate ha diversi giovani».

Campionato anomalo invece quello che attende l’Atena Informatica Rovello. Essendo iscritta con la wild card under non può disputare i playoff, e occuperà quindi uno dei due posti nei playout. Non avendo più un titolo sportivo (aveva venduto i diritti di C Gold) non può essere né promossa né retrocessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}