Sodini comunque felice

«Da 600 a 5000 spettatori»

«Per me è stato un grande traguardo arrivare sin qui, con questo palazzo pieno».

Sodini comunque felice «Da 600 a 5000 spettatori»
Marco Sodini
(Foto di Andrea Butti)

Cantù è fuori, fine della corsa. Ma coach Marco Sodini, raccolti applausi, striscioni e cori non ha rimpianti: «Per me è stato un grande traguardo arrivare sin qui, con questo palazzo pieno. A inizio stagione eravamo in pochi qui a Desio, riuscivo a sentire la mia voce. Stasera, invece, non mi sentivo: è la mia più grande soddisfazione. Sono orgoglioso della nostra stagione. Alcuni giocatori boccheggiavano, non me la sono nemmeno presa, hanno dato tutto».

Ovviamente deluso a fine partita il play canturino David Cournooh, stremato dopo una stagione faticosa e una partita intensa: «C’è grande amarezza, abbiamo creduto fino in fondo in questa vittoria che magari avrebbe riaperto la serie. Siamo arrivati a -4, a un passo dal completare la rimonta, ma poi Milano ha messo a segno alcuni canestri incredibili. Peccato, abbiamo concesso troppo ai nostri avversari, in una partita in cui abbiamo difeso bene solo a tratti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}