Ciciretti ai dettagli
Domani l’annuncio

Ma è solo una questione di pratiche e formalità, perché di fatto è già un giocatore del Como

Ciciretti ai dettagli Domani l’annuncio
IOVINE
(Foto di Fabrizio Cusa)

Amato Ciciretti sarà annunciato non prima di domani. Ma è solo una questione di pratiche e formalità, perché di fatto è già un giocatore del Como. E il suo arrivo cambierà anche alcune dinamiche all’interno della squadra.

Gli esterni offensivi sono tanti, a questo punto. Del resto, sin dall’inizio della stagione il Como ha scelto di puntare molto su quei ruoli, e l’idea continua a essere questa, considerando che si è perso un elemento importante come Chajia.

Ciciretti è un mancino, così come Blanco. L’intenzione sembrerebbe però quella di utilizzarlo più sulla destra, lasciando invece sulla sinistra lo spagnolo. Detto che i due hanno caratteristiche tecniche un po’ differenti, Ciciretti ha anche una importante qualità, l’abilità sul tiro piazzato. Caratteristica che nel Como un po’ manca, sinora l’unico a cui vengono affidate le esecuzioni su punizione è Arrigoni, come si è visto anche l’altro giorno con il Crotone.

A questo punto le alternative sono tante, in primis c’è Parigini, che ha già dato prova di quanto possa essere importante, ma stanno riprendendosi anche Gatto e Peli. Cinque giocatori per due posti. Parigini e Gatto sono i due che potrebbero essere più versatili, impiegabili sia a destra che a sinistra. Mentre Peli prevalentemente viene utilizzato a destra. Un bel parco di scelte, che comporterà quasi certamente il rientro di Zito Luvumbo alla base, a Cagliari. Perchè oggettivamente per lui non c’è più spazio.

Un’altra conseguenza, a questo punto, sarà il cambio di impiego di Iovine, che di fatto è stato il più utilizzato nel girone di andata da esterno destro di centrocampo. Lui è il giocatore che cambierà collocazione, spostandosi di fatto nel ruolo di alternativa di Vignali, quindi esterno destro in difesa. Le sue caratteristiche di jolly lo consentono, ma in quest’ottica sarà probabilmente impiegato un po’ meno.

Ciciretti è stato scelto indubbiamente per il suo talento, ma alla società è piaciuto anche il fatto che, in mezzo a diverse richieste, lui ha messo il Como come prima scelta, pare anche per il modo di giocare della squadra di Gattuso.

Arriva in prestito, con opzione per il riscatto. Se le cose andassero bene, dunque, potrebbe anche rappresentare un’idea interessante per il futuro. In ogni caso, è un giocatore che ha conosciuto anche la serie A, dunque con un’esperienza acquisita non trascurabile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}