Como appeso a un filo

Oggi conoscerà il suo destino

Sentenza già scritta ma un problema burocratico ha impedito di conoscerne i termini. E la tifoseria è in ansia

Como appeso a un filo Oggi conoscerà il suo destino
PRESIDENTE PORRO IN TRIBUNALE PER LA SECONDA UDIENZA SU RICHIESTA FALLIMENTO DEL COMO
(Foto di Fabrizio Cusa)

Como ancora appeso a un filo. La decisione sul fallimento della società è presa. La sentenza è scritta. Ma nessuno può sapere com’è andata a causa di un intoppo procedurale. E per conoscere le sorti della società di viale Sinigaglia bisognerà attendere oggi. Il Tribunale fallimentare è stato di parola: la decisione sul futuro del Calcio Como è stata presa in tempi rapidissimi. Ieri mattina il collegio si è infatti riunito, ha ascoltato la relazione del giudice delegato Marco Mancini e ha sentenziato. Ma conoscere l’esito è impossibile. Perché sia ufficiale, infatti, il provvedimento va depositato formalmente in cancelleria e ieri pomeriggio, quando il testo della sentenza è stato scritto, al terzo piano del Tribunale non vi era più alcun cancelliere per poter chiudere l’iter procedurale previsto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True