Fabio Ruga e le sue api  Vittorie dolci come il miele
montagna fabio ruga sul podio tricolore con figlio gioele (Foto by lariosport lariosport)

Fabio Ruga e le sue api

Vittorie dolci come il miele

«Adesso abbiamo un centinaio di arnie, a San Siro. Che durante l’anno spostiamo per seguire le diverse fioriture»

Dopo il titolo italiano di corsa all’interno dei grattacieli, conquistato in primavera sull’Allianz Tower di Milano, ecco il tricolore di trail corto, intascato sabato nell’Alto Vicentino. Fabio Ruga, 37 anni di San Siro, va forte. «Per me è più facile lo sforzo anaerobico dei grattacieli -spiega -. Ma comunque mi adatto anche alle prove di resistenza, come quella di sabato».

Con l’oro dovrebbe arrivare anche la maglia azzurra per il mondiale in Argentina.

«Ci spero tanto, ma prima di festeggiare, aspetto l’ufficialità».

Se sarà chiamato però dovrà lasciare per diversi giorni le sue api.

«Mi daranno una mano, come hanno fatto anche la scorsa settimana, mio fratello Roberto e papà Pietro, con il quale ho iniziato ad interessarmi di apicoltura, fin da bambino. Adesso abbiamo un centinaio di arnie, a San Siro. Che durante l’anno spostiamo per seguire le diverse fioriture: in Val Cavargna per il tiglio o sotto il Bregagno per il rododendro. Produciamo miele e altri prodotti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA