Gattuso è sereno        «Bel girone di andata»
cremonese como (Foto by Editorialereport Editorialereport)

Gattuso è sereno

«Bel girone di andata»

«Siamo arrivati al cross creando due o tre situazioni per arrivare al gol anche se non lo abbiamo trovato»

Tanto dispiacere per Giacomo Gattuso dopo la sconfitta dello Zini, ma non per la prestazione della squadra. Il gol preso quasi a freddo e l’inferiorità numerica della ripresa hanno marcato l’esito del match, ma il Como fino all’ultimo ha provato a tenere alta la testa e a rimontare lo svantaggio.

«Sapevamo - commenta Gattuso con l’aria di chi ha incassato senza troppi drammi la sconfitta - che sarebbe stata una gara difficile e così si è dimostrata. Avevamo davanti una squadra molto forte, con qualità enormi davanti e sugli esterni. Credo che nel primo tempo abbiamo avuto un buon gioco. Siamo arrivati al cross creando due o tre situazioni per arrivare al gol anche se non lo abbiamo trovato. Nella ripresa ci sono mancate forze ed energie, la squadra si è disunita un attimo e quando siamo rimasti in dieci, pur creando qualche situazione, è diventato tutto più difficile di fronte ad un avversario come la Cremonese». Due episodi: il primo gol nato da una disattenzione e l’espulsione di Vignali hanno segnato la partita: «Anche questi due fattori hanno condizionato molto la gara», ribatte il tecnico dei lariani. «Il primo gol è stato un episodio evitabilissimo: su un lancio di 40 metri abbiamo commesso un errore che non deve verificarsi e questo ha deciso il risultato iniziale. Il secondo giallo di Vignali è stata una ingenuità. Non so se c’era o meno il fallo ai danni di Valeri per il secondo cartellino, ma è chiaro che questi due episodi hanno dato un’impronta importante sia alla gara che al risultato finale. Salvo il fatto che la squadra comunque non si è disunita del tutto. Specialmente dopo il primo gol si è rimessa in pista, è rimasta in partita cercando di mettere forza per recuperare un risultato che era difficile da recuperare, anche quando è arrivato il raddoppio. Fino all’ultimo abbiamo provato a giocarcela, anche se non era facile».

Nonostante il 2-0 di Cremona


© RIPRODUZIONE RISERVATA