Gattuso: «Grinta
e verticalizzazioni»

«Sono felice per i ragazzi, per la società e per i tifosi che ogni giorno mi hanno mandato tanti messaggi di incoraggiamento»

Gattuso: «Grinta e verticalizzazioni»
GIACOMO GATTUSO
(Foto di Fabrizio Cusa)

Giacomo Gattuso è felice per questa prima vittoria della sua gestione e lo ammette senza giri di parole: «Sì, sono felice, meglio di così non poteva iniziare. Sono contento perché sapevo che era una partita complicata e difficile. Complimenti alla Pro Sesto che ci ha impegnati molto, ma noi siamo stati attenti e concentrati fino alla fine della partita. Sono felice per i ragazzi, per la società e per i tifosi che ogni giorno mi hanno mandato tanti messaggi di incoraggiamento».

Poi il nuovo allenatore del Como ha spiegato il calcio che gli piace e che ha chiesto ai ragazzi: «Voglio una squadra che faccia molto pressing sugli avversari e vada subito in verticale. I ragazzi lo hanno fatto bene, a me piace questo calcio, l’abbiamo preparata così e i ragazzi sono stati bravi». Poi gli chiedono dell’infortunio di Rosseti e della partita di Walker: «Rosseti purtroppo si è stirato e lo ritroveremo nel girone di ritorno. Walker invece è entrato bene e sono contento perché è un ragazzo che lavora molto in allenamento e finora non aveva avuto tante occasioni per mettersi in mostra. Oggi ha avuto la sua chance e l’ha sfruttata bene. Piano piano stiamo recuperando tutti i giocatori e questo è importante per fare i cambi durante le partite, in quanto non sono solo importanti gli undici che vanno in campo dall’inizio ma anche chi entra a gara in corso. Alla squadra ho detto solo che abbiamo una responsabilità importante e che dobbiamo fare bene sudando la maglia e dando tutto sul campo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True