Gentile da battaglia

«Forza, diamo un segnale»

«E una dimostrazione di forza da dare a tutti, anche al Gozzano, così come a tutto il campionato»

Gentile da battaglia «Forza, diamo un segnale»
ESULTANZA GENTILE
(Foto di Fabrizio Cusa)

Quanto potrebbe valere una vittoria contro la Caronnese in questo momento? Sicuramente moltissimo. Anche se c’è chi, come Federico Gentile, preferisce guardare già più in su. «Secondi o terzi importa poco, il mio riferimento è sempre la prima in classifica». Vero è, però, che prendere distanza da un’altra avversaria importante può essere solo un sollievo. «E una dimostrazione di forza da dare a tutti, anche al Gozzano, così come a tutto il campionato. Perchè in molti probabilmente non si aspettavano che saremmo riusciti ad andare così bene». Era anche difficile pensare, guardando a questo scontro diretto sino a qualche settimana fa, che il Como ci sarebbe arrivato già davanti alla Caronnese in classifica. Forse anche per gli stessi protagonisti. «Però era quello che volevamo, stiamo facendo quello per cui lavoriamo ogni giorno». E proprio questo è il segreto, secondo Gentile. «Abbiamo capito che la partita si vince in settimana, prima ancora che la domenica. Oltre agli altri miglioramenti, oltre agli inserimenti importanti, credo che il passo avanti fondamentale sia stato fatto imparando tutti a lavorare giorno per giorno nel modo più giusto. Certo, i risultati danno una mano anche ad allenarsi meglio. Ma la cosa fondamentale è proprio questa, non saltare nessun passaggio, perchè tutto conta molto. Dall’inizio alla fine della settimana. Bisogna continuare così, sempre. Perchè cinque punti sono ancora tanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}