La Primavera del Como parla inglese. È Bell il nuovo allenatore

Il raduno della squadra, che ha anche in Bircham il nuovo team manager

La Primavera del Como parla inglese. È Bell il nuovo allenatore
David Bell, l’allenatore inglese della Primavera del Como
(Foto di Cusa)

Si è radunata ieri mattina al “Lambrone” di Erba la Primavera 2 del Como per l’inizio della stagione, alla presenza di dirigenti e preparatori atletici.

Dopo il saluto del responsabile del settore giovanile Giancarlo Centi, con i 26 ragazzi in campo in cerchio ha parlato quello che sarà il collante, il tramite tra prima squadra e Primavera, ossia Mark Bircham: «Noi vogliamo portare più giovani possibili in prima squadra. È un po’ una concezione del calcio inglese e per facilitare questo la metodologia di lavoro della Primavera sarà simile a quella della prima squadra».

Tra le tante novità, anche il tecnico, ovvero David Bell, 67 anni, originario di Manchester con più di trent’anni di esperienza alle spalle nel calcio professionistico, sia come allenatore sia come manager tra Inghilterra e Irlanda. È stato a Cardiff e Swansea. Sarà ufficializzato a breve, una volta espletate le pratiche burocratiche per i transfer internazionali.

Come allenatore dell’Under 17 e dell’Under 19 della nazionale irlandese femminile ha raggiunto le finali di categoria. È arrivato solo domenica in Italia.

Questa la rosa della Primavera 2. Portieri: Barbieri, Piombino, Frigerio. Difensori: Gusso, Verga, Gennaio, Di Lernia, Viganò, Bossi, Masera. Centrocampisti: Moretti, Gatti, Mollica, Tremolada, Di Giuliomaria, Sabili, Zappa, Suarato, Pecis, Colombo, La Monaca, Boccardo. Attaccanti: Polese, Duchini, Chinetti, Lipari. Attualmente infortunati: Anghel e Polese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True