Multa e squalifica per un whatsApp a Parigini

Il caso Gaetano, prima di Como-Cremonese inviò all’amico un messaggio probabilmente scherzoso “Ci lasci i tre punti venerdi?”

Multa e squalifica per un whatsApp a Parigini
Vittorio Parigini

Due giornate di squalifica e 4500 euro di multa. Più 5000 euro per la Cremonese. Tanto è costato a Gianluca Gaetano, ora al Napoli ma in grigiorosso nella scorsa stagione, un messaggio watsapp inviato a Vittorio Parigini prima dell’ultima giornata dello scorso campionato, la partita in cui al Sinigaglia la Cremonese conquistò la serie B.

Gaetano, evidentemente conoscente di Parigini – i due hanno giocato insieme qualche mese alla Cremonese due anni fa – prima di quella gara gli inviò un messaggio “Ci lasci i tre punti venerdi?”, accompagnandolo con le classiche faccine sorridenti. Un messaggio forse scherzoso, ma in ogni caso non consentito dalle norme. Che prevedono il divieto di qualsiasi forma di contatto tra tesserati con riferimenti alle gare da giocarsi, ma anche che chi riceve ne dia segnalazione. Non è dato sapere come si sia avviata l’indagine, se da denuncia dello stesso Parigini o di qualcuno a cui il fatto sia stato riferito. Fatto sta che la Procura federale ha comunque aperto un’indagine, conclusasi ieri con questa sentenza dopo un patteggiamento che ha visto coinvolta per responsabilità oggettiva anche la Cremonese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True