Sentinelli ha deciso

«Vorrei giocare ancora»

Ma c’è un piano B: «Al limite direttore sportivo, non allenatore. Non fa per me. Comunque a Como»

Sentinelli ha deciso «Vorrei giocare ancora»
Sentinelli
(Foto di Fabrizio Cusa)

Solo a Como, solo nel Como. Davide Sentinelli non ha dubbi, in nessun senso. Il capitano della scorsa stagione sta valutando come proseguire la sua carriera, se in campo o fuori dal campo. O meglio, lui le idee le ha molto chiare. Sta più che altro aspettando di capire che tipo di proposte gli farà la società. Già ieri pomeriggio ha espresso queste sue idee a Ninni Corda, ora aspetterà le risposte. «Quello che voglio fare lo so, se dipendesse da me. Io vorrei giocare un altro anno ancora, perchè fisicamente mi sento ancora bene, e credo di poter rimandare il mio distacco dal campo, che sicuramente non sarà psicologicamente semplice. Non parlerei così se mi rendessi conto di non farcela più, ma credo di poter avere ancora qualcosa da dare anche sul campo». Un ragionamento che non dipende, dal suo punto di vista, dalla categoria. «No, che sia serie D o C, come speriamo tutti, penso di poter essere ancora all’altezza. Non ci sono poi cosi tante differenze, escludendo le squadre di C costruite per vincere il campionato. Anzi, chiudere la carriera in C per me sarebbe il sogno più bello, ci sono ancora in giro tanti giocatori che hanno giocato a lungo con me, penso per una stagione di poter riuscire ancora a fare bene. Io mi sento benissimo». Ma c’è un piano B: «Al limite direttore sportivo, non allenatore. Non fa per me».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True