Settore giovanile Como

C’è un mal di pancia

Nei giorni scorsi i genitori dei ragazzi di tre squadre,insieme alla componente tecnica del vivaio, hanno avuto un incontro con il presidente, Nicastro

Settore giovanile Como C’è un mal di pancia
DA SX MASSIMO NICASTRO E ROBERTO FELLECA
(Foto di Fabrizio Cusa)

C’è tensione per il futuro del settore giovanile del Como. Già nelle scorse settimane la questione sollevata da Marco Hefti, sponsor del vivaio con la Fox Town, sulla vicenda delle coppe “riciclate” aveva scoperchiato un malessere di fondo nel rapporto con la proprietà. E la questione non è certamente risolta, anzi. Nei giorni scorsi i genitori dei ragazzi di tre squadre,insieme alla componente tecnica del vivaio, hanno avuto un incontro con il presidente, Massimo Nicastro. Stante anche la posizione di Hefti che ha già del resto anche pubblicamente messo in dubbio la prosecuzione del suo rapporto con il Como.

«Ho incontrato con piacere i genitori dei nostri ragazzi - ha detto Nicastro -, perchè ritengo centrale per la società il settore giovanile. Che continuerà a essere curato. Soprattutto se saliremo di categoria. Da parte mia non vedo problemi insormontabili. Ci si rivedrà nei prossimi giorni, dopo che anche in base all’esito della partita di domenica avrò un altro incontro con Felleca per parlare del futuro, e si affronterà anche questo tema».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}