Trent’anni fa Como-Juve e la neve

Il 29 gennaio 1986 gli azzurri sconfissero 1-0 i bianconeri su un campo innevato: una pagina indimenticabile della storia azzurra

Trent’anni fa Como-Juve e la neve
Como-Juventus del 29 gennaio 1986

Sono passati 30 anni, oggi. Evento da ricordare, perché non capita tutti i giorni, per una provinciale come il Como, di battere la Juventus in Coppa Italia, eliminandola, poi, dagli ottavi di finale. Quel giorno, mercoledì 29 gennaio 1986, si giocò in una tormenta di neve che rese lo scenario lunare e magico. Vinse il Como 1-0 con gol di Corneliusson di testa dopo un’uscita a vuoto di Tacconi. Era un Juve B senza Platini, Cabrini, Serena, Laudrup ma che si era appena laureata campione del mondo a Tokio. Un gruppo di spalatori cominciò a lavorare ne pomeriggio per consentire al match di essere disputato. Nel ritorno il Como riuscì a pareggiare 1-1 passando il turno verso i quarti che avrebbe disputato contro il Verona. Non c’era la neve, al Comunale di Torino, ma nel ritorno l’impresa fu ancora più grande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA