Coppa del Mondo
Gia ori per il comaschi

Sono entrambi griffati lago di Como, infatti, i due quattro di coppia pesi leggeri che, ieri hanno vinto le finali delle specialità non olimpiche

Coppa del Mondo Gia ori per il comaschi
DA SIN NOSEDA, PASSINI, MARTINELLI
(Foto di Gianfranco Casnati)

Tradizione pienamente rispettata. Sono entrambi griffati lago di Como, infatti, i due quattro di coppia pesi leggeri che, ieri, nelle finali delle specialità non olimpiche, hanno conquistato il podio più alto nella terza ed ultima Coppa del Mondo in svolgimento a Sabaudia. Il quadruplo maschile di Matteo Mulas (Cus Pavia), Antonio Vicino (Marina Militare), Patrick Rocek (Lario) e Giovanni Borgonovo ( Cernobbio) si aggiudica il successo con ampio margine, davanti agli olandesi. Stesso discorso per quello femminile per tre quarti comasco di Arianna Passini (Moltrasio), Elena Sali (Bissolati), Greta Martinelli (Tremezzina) e Arianna Noseda (Fiamme Rosse/ Lario) che non ha nessuna pietà per le orange.

La vittoria di Rocek, Borgonovo e compagni matura sin dalla partenza, imponendo il loro ritmo ad un’Olanda arretrata già al passaggio dei primi 500. Bella la prestazione dei veterani Matteo Mulas e Antonio Vicino che sono riusciti con l’innesto di Patrick Rocek e Giovanni Borgonovo a mettere in acqua una formazione veloce ed esplosiva che va a vincere con oltre 16 seconde di vantaggio sulla barca olandese. Idem per il terzetto Passini, Noseda, Martinelli, mettendo il piglio giusto per vincere. Ed è così che la barca azzurra scatta subito in avanti e si porta al comando e ai 1500 metri e non è più ripresa. «Due gare spettacolari – assicura Leonardo Bernasconi, presidente della Lario – a conferma che Patrick Rocek e Arianna Noseda sono due cavalli di razza».

In finale B, infine, il quattro di coppia di Elisa Mondelli (Moltrasio) finisce terzo, mentre il quattro senza di Jacopo Frigerio (Fiamme Gialle/Lario) e Nicolas Castelnovo (Lario) è quinto nel recupero, chiudendo al settimo posto complessivo. Nel corso della serata celebrativa, è stato ricordato Filippo Mondelli, il campione recentemente scomparso. Oggi le finalissime delle barche olimpiche, che vedono al via Aisha Rocek in due senza, Pietro Willy Ruta in doppio pesi leggeri e Giorgia Pelacchi in quattro senza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True