Festival dei giovani
sul lago di Varese

Comaschi all’assalto del Festival dei Giovani “Gian Antonio Romanini”, la più grande manifestazione sportiva a livello nazionale per atleti da 9 ai 14 anni

Festival dei giovani sul lago di Varese
campo di gara
(Foto di Gianfranco Casnati)

Comaschi all’assalto del Festival dei Giovani “Gian Antonio Romanini”, la più grande manifestazione sportiva a livello nazionale rivolta agli atleti da 9 ai 14 anni, al via oggi e fino a domenica sul lago di Varese.

L’evento, che era saltato l’anno scorso per la pandemia, torna con numeri imponenti, facendo registrare la presenza di oltre 1700 atleti in rappresentanza di 127 società da tutto lo Stivale.

Il dettaglio della manifestazione è stato presentato ieri alla Schiranna, sede della manifestazione, nel corso della conferenza stampa, curata dal comitato organizzatore, alla presenza delle autorità locali e sportive.

Il dominio dei numeri spetta all’Aniene, che da Roma sale in Lombardia con ben 78 atleti al seguito, più della Varese padrona di casa, presente con 62 atleti, che tenterà di bissare il successo del 2019 all’Idroscalo di Milano.

Per quanto riguarda le comasche, intenzionate ad essere tra le protagoniste, è la Cernobbio a segnare il primato, presentandosi con 25 atleti.

Segue la Canottieri Lario (vincitrice del festival nel 2017) con 12, Moltrasio e Menaggio con 11 ciascuna, Bellagina 7. La Tremezzina sottoporrà i suoi tre atleti ad un vero e proprio tour de force, facendo fare loro nove gare.

Grande spazio è riservato anche alle selezioni regionali Cadetti, 11 in totale, con 206 atleti che vestiranno i body delle rispettive rappresentative di regione, della quali la Lombardia sarà presente allo start con 28 vogatori al seguito.

La rappresentativa biancoverde è stata selezionata al Centro Remiero Lago di Pusiano dal c.t. lombardo Andrea Benecchi e dall’allenatore moltrasino Davide Tabacco.

Questi gli equipaggi schierati: 2 quattro di coppia maschili ed altrettanti femminili; 2 quattro senza maschili ed uno femminile.

Fanno parte della squadra anche 4 atleti della Moltrasio, due ciascuna di Lago Pusiano, Tremezzina e Menaggio, uno della Bellagina.

«Siamo molto migliorati - assicura Davide Tabacco – rispetto alla gara nazionale di Gavirate dello scorso mese. Soprattutto abbiamo fatto dei cambiamenti per arrivare ad essere più competitivi».

Il programma prevede una tre giorni a dir poco intensa con 3000 gare, una ogni 3 minuti. La prima è fissata per oggi alle ore 12 e la giornata di sfide si chiuderà attorno alle 18.30; alle 19 si terrà la cerimonia d’apertura con l’accensione del braciere, l’inno nazionale e un giovane atleta che leggerà il saluto e la promessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True