Caronnese-Como  vietata ai tifosi lariani
La curva del Como contro il Pavia (Foto by Cusa)

Caronnese-Como

vietata ai tifosi lariani

La Questura ha notificato alla società il provvedimento restrittivo, adottato dalla Prefettura di Varese

Caronnese-Como vietata ai tifosi comaschi. la Questura ha notificato alla società il provvedimento restrittivo, adottato dalla Prefettura di Varese, che impedirà a tutti i sostenitori residenti in provincia di Como di assistere alla sfida di domenica.

Ancora una restrizione, quindi: niente stadio per i tifosi, ed è ormai la terza partita che capita dopo i tafferugli avvenuti nel corso del derby di Varese. Contro l’Arconatese la partita si era disputata a porte chiuse per decisione del giudice sportivo, poi la Prefettura di Alessandria aveva vietato la trasferta ai residenti in Lombardia in occasione di Derthona-Como, ora questa nuova decisione per Caronnese-Como, che giunge un po’ a sorpresa.

Perché l’Osservatorio sulle manifestazioni sportive del Ministero dell’Interno, nella sua determinazione dello scorso 20 settembre, aveva sì indicato Caronnese-Como tra le partite con «connotati di rischio», ma non così alti da dover addirittura vietare la trasferta, invitando comunque le questure interessate a predisporre alcuni accorgimenti, come la vendita nominativa dei biglietti entro le 19 di sabato e l’impiego di stewart nei settori ospiti.

Nel caso del Como, si è invece deciso di andare oltre, alzando la soglia del rischio, lasciando tutti i comaschi a casa per una trasferta comoda - Caronno dista 25 chilometri da Como – e per una partita importante, visto che la Caronnese è capolista a punteggio pieno.

Intanto, è stato deciso l’orario della sfida di Coppa Italia di mercoledì 4 ottobre: la partita in trasferta contro la Folgore Caratese si giocherà alle 20.


© RIPRODUZIONE RISERVATA