C’è Como-Pordenone  La spinta di Hartono
spal-como (Foto by Editorialereport Editorialereport)

C’è Como-Pordenone

La spinta di Hartono

Incontro, via video, della squadra con Roberto Hartono, uno dei rappresentanti della famiglia proprietaria del club

La forza in più che può dare un ambiente compatto e sereno. Una consapevolezza che Giacomo Gattuso ha da quando è alla guida della panchina del Como, ribadita ancora una volta prima della partita di oggi con il Pordenone grazie all’incontro, via video, con Roberto Hartono, uno dei rappresentanti della famiglia proprietaria del club. Che ieri si è manifestata direttamente per la prima volta, allo staff e alla squadra.

«E’ stato un momento importante, che ci ha fatto tanto piacere e ci ha dato ancora più forza – spiega mister Jack -. Ci hanno ringraziato per il nostro lavoro e ci è stato ribadito che sarà dato a questo percorso un’impronta ancora più forte. Ci seguono, ci sostengono, sono veramente felice anche per tutto l’ambiente del Como che dopo tanti anni difficili ci sia davvero una proprietà così attenta e così seria».

Qualcosa che non tutti hanno, e che dà comunque tanta sicurezza e tranquillità, comunque vadano le cose. Ed è con serenità che Gattuso ripensa anche al pareggio di Ferrara, «che alla fine è stato il risultato più corretto per come sono andate le cose. Sì, avremmo anche potuto vincere e resta un po’ di rammarico, ma c’è anche la soddisfazione di aver ottenuto un risultato positivo contro una squadra che in classifica ha meno punti rispetto al suo valore».

Discorso rapportabile anche al Como, in un certo senso, anche se Gattuso sostiene che «in fondo la posizione di classifica al momento è abbastanza giusta. Noi sappiamo che il nostro pensiero adesso deve essere quello di salvarci, stiamo facendo un buon percorso di crescita ma essere lì dove siamo è quello che pensavamo. Non c’è niente di preoccupante».


© RIPRODUZIONE RISERVATA