Cerutti, che beffa  Annullata la Eco Race
Como Sport Rally Raid Jacopo Cerutti niente Dakar ed Eco Race (Foto by Oscar Malugani)

Cerutti, che beffa

Annullata la Eco Race

Voleva abbandonaer la Dakar in Arabia Saudita per andare a correre il contemporaneo raid africano

Che beffa. Jacopo Cerutti abbandona la Dakar in Arabia Saudita per andare a correre il contemporaneo raid africano Eco Race che si corre sui percorsi della Dakar originale. Ma quando stava per annunciare il tutto, ecco che la corsa africana è stata annullata per il Covid.

Erano già alcuni giorni che nell’aria si vociferava che il campione comasco di Motorally e grande protagonista alle scorse edizioni della Dakar, non avrebbe partecipato alla Maratona in Arabia Saudita nel 2021. Strano, poiché Cerutti e la Husqvarna avevano messo in programma con il Team Solarys di prendere il via in una grande raid proprio all’inizio del nuovo anno. E infatti poi era venuto fuori che il portacolori del moto club Natale Noseda di Intimiano, sarebbe stato al via all’ Africa Eco Race. In una edizione 2021 che avrebbe avuto un percorso inedito con città di partenza e arrivo in Dakar, sulle rive del mitico Lago Rosa e in mezzo migliaia di km di sabbia e praterie tra la Mauritania e il Senegal. Un percorso che non era stato ancora del tutto svelato ma ricco di bellissime premesse, come la difficile navigazione e i tantissimi chilometri di sabbia. Per Jacopo Cerutti sarebbe stata una novità a metà perché il pilota lariano ha già corso in Africa e con ottimi risultati tra Marocco, Tunisia, quindi su una sabbia finissima e insidiosa che il nostro campione avrebbe sfidato dal 2 al 17 gennaio del prossimo anno. Invece niente: «Che beffa. Davvero una grande delusione. Avevo messo a punto, con la squadra, un programma molto competitivo. Non nascondo che si andava lì per cercare di vincere. Adesso in teoria potremmo tornare a mettere in calendario la Dakar in Arabia, ma la domanda è: si correrà? Credo che alla fine non correrò nessun grande raid a gennaio...».

Cerutti ha spiegato ancora: «Dopo cinque presenze consecutive alla Dakar tra Sudamerica e Arabia avevo deciso di accettare una nuova sfida e di presentarmi alla partenza dell’Africa Eco Race. Ho attraversato in questi anni i deserti del Sud America, dell’Arabia Saudita, del Marocco e della Tunisia. Ma mai le famose dune della Mauritania. Questo mi dava un grande stimolo a dare il massimo in una nuova avventur».


© RIPRODUZIONE RISERVATA