Cerutti, che sfortuna  Fa 100 km sul cerchio
Cerutti sul cerchio durante la tappa di ieri della Dakar

Cerutti, che sfortuna

Fa 100 km sul cerchio

Una foratura nella seconda tappa della Dakar. Mezzo miracolo nel riuscire ad arrivare al traguardo. La classifica ne risente ma la gara è appena iniziata.

Eroica seconda tappa per il nostro Jacopo Cerutti nella Dakar 2020: il pilota comasco ha percorso oggi oltre 140 chilometri con il pneumatico posteriore buco.

Addirittura il pilota lariano, non potendo metter mano al mezzo come prevede il regolamento nella tappa “Supermarathon”, ha fatto prima circa una cinquantina di chilometri con la gomma a terra e poi i restanti (circa un centinaio) con il solo cerchio della sua Husqvarna numeri 41.

Una prova d’orgoglio e di capacità motociclistica per Cerutti che ha messo una pezza alla sfortuna che gli è capitata nella seconda frazione di questa prima Dakar in Arabia Saudita.

Numerosi gli spettatori, anche attratti dalle presenze dei grandi personaggi del mondo dei motori in gara come il campione di Rally Carlos Sainz o l’ex ferrarista Fernando Alonso oppure il plurivincitore della Dakar sia in moto che in auto Stefan Pertehansel .

Tappa da Al – Wajh a Neom, nel punto più a nord dell’Arabia Saudita, con un percorso di 401 chilometri di cui ben 367 di prova speciale: questo era la tappa numero due per la carovana .

Comunque, nonostante il problema tecnico, il pilota di Montorfano è riuscito con una sorta di miracolo a portare al traguardo la sua moto concludendo al 49° posto nella classifica di giornata e nonostante il fuoriprogramma riesce comunque a stare nella classifica generale nel gruppo dei primi quaranta, precisamente occupando la posizione numero 37.


© RIPRODUZIONE RISERVATA