Chituru, Ali ai piedi  Vittoria e primato
atletica testino ali (Foto by lariosport lariosport)

Chituru, Ali ai piedi

Vittoria e primato

Vittoria con primato personale per Chituru Ali nei 100 metri èlite nella prima edizione del Roma Sprint festival. Bene anche Salaris e Casarico

Vittoria con primato personale per Chituru Ali nei 100 metri èlite nella prima edizione del Roma Sprint festival. Sulla magnifica pista dello stadio dei Marmi, in evidenza anche Nicolò Salaris nei 150 Allievi e Mattia Casarico, nei 400 assoluti, entrambi d’argento.

Chituru Ali doveva vincere (era il più bravo dei partenti) e lo ha fatto nel migliore dei modi, portando a 10”40 il personale. Un risultato eccezionale, tenendo conto che per il ragazzo di Albate (22 anni) era la prima uscita stagionale sulla distanza. Una vittoria ottenuta senza nemmeno spingere troppo nel finale e la certezza di un miglioramento (anche corposo) nelle gambe. L’allievo di coach Daniele Parrilli, si è scaldato (è proprio il caso di dirlo, vista la temperatura frizzante, nonostante il pomeriggio) in batteria, dove ha regolato gli avversari in 10”45. Nella finale è partito bene, si è disteso dopo i 50 metri, involandosi verso il traguardo, con un rilassamento nel finale. Il crono ha espresso un 10”40 che cancella il 10”41 di Rieti del 4 luglio scorso. Allora però Ali era nel bel mezzo della stagione, ieri solo all’anteprima. A questo punto è lecito sognare, per l’atleta cresciuto nell’Us Albatese, qualsiasi obiettivo. Ottimo secondo posto per Nicolò Salaris. Il gioiello della Bernatese è volato nei 150 metri per gli Allievi, cedendo solo a Eduardo Longobardi, oro in 16”36. Il comasco era impegnato per la prima volta in carriera sulla distanza spuria


© RIPRODUZIONE RISERVATA