Ciclismo juniores   Cantù apre le danze
Fancellu, uno degli attesi protagonisti di domani

Ciclismo juniores

Cantù apre le danze

La classica di Pasqua organizzata dal Canturino. Fancellu e Barollo tra i favoriti

E’ la corsa che, ormai da decenni, segna l’apertura della stagione ciclistica in provincia di Como. Un vero e proprio “prologo” all’annata, un appuntamento che, proprio nella giornata di Pasqua, porta in città, e nelle sue frazioni, il meglio del pedale Juniores della Lombardia, e non solo.

Puntuale con l’arrivo della primavera, torna domenica la 39° edizione della Coppa Città di Cantù, 31° Trofeo Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù. Per il Club Ciclistico Canturino 1902, società di casa che da sempre organizza la manifestazione, si tratta di una sfida irrinunciabile, con i suoi alfieri che, ormai alle spalle l’epopea Andrea Bagioli, proveranno a bissarne le gesta già a partire da questo fine settimana.

Alessandro Fancellu, punta di diamante della squadra del ds Andrea Arnaboldi, è in forma: una vittoria e un secondo posto nelle prime due uscite stagionali rappresentano un bottino oltremodo interessante in vista della corsa domenicale.

Se Fancellu sarà il cavallo su cui puntare in casa Canturino, l’altra formazione comasca, l’Energy Team Kuota Albese, proverà a portare sotto il traguardo uno dei suoi per festeggiare al meglio il decimo anno di fondazione del sodalizio sportivo. Francesco Carollo è, tra i ragazzi di Oscar Biason, l’uomo su cui puntare. Questo, sapendo che in palio ci sarà anche la maglia di Campione Provinciale 2018, riconoscimento tutt’altro che scontato per chi come Carollo vive in provincia di Como.

La partenza è prevista alle 9; l’arrivo, invece, poco prima delle 11.30. Quasi 98 i chilometri da coprire, con la Valcolda a rappresentare l’insidia più pungente per i corridori che decideranno di prendere il via e un finale in spinta per raggiungere piazza Garibaldi prima del rush conclusivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA