Da Como a Bergamo nel 2021
Non sarà lo stesso Lombardia

Raggiunto l’accordo per l’inversione del percorso: ora si spera nell’anno prossimo

Da Como a Bergamo nel 2021 Non sarà lo stesso Lombardia
Il passaggio sulla Valfresca
(Foto di Butti)

Arrivederci Como. Si spera al 2022, anche se dubbi non dovrebbero essercene. Il Comitato organizzatore del Lombardia ha infatti deciso di riproporre l’alternanza tra il lungolago lariano e Bergamo.

Un’evenienza alla quale non si era più abituati. Anzi, si era quasi convinti che Rcs Sport avesse definitivamente optato per quello che è il percorso più bello, e non solo dal punto di vista ambientale. Perché proporre, per la Classica Monumento, un finale con il Ghisallo, la picchiata sul lago, Civiglio e l’arrivo in città non è da tutti.

Lo sanno i corridori, visto che a Como non c’è mai stato un vincitore banale, lo sanno i team e lo sa il mondo degli appassionati. Ma tant’è. Sabato 9 ottobre, quindi, Como sarà solo la sede di partenza di una prova che si snoderà lungo altri chilometri e paesaggi.

Dopo quattro anni, anche Paolo Frigerio, presidente di CentoCantù e promoter locale, se n’è fatto una ragione. «Un po’ ce l’aspettavamo - dice - anche se in fondo avevamo sperato che nulla cambiasse. Vorrà dire che, fin da subito, faremo valere la regola dell’alternanza per chiedere l’arrivo del 2022».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}