Lunedì 02 Giugno 2014

Como 2000 e il futuro

Manzo non sa se resta

Mario Manzo
(Foto by Fabrizio Cusa)

Dopo 4 giorni di degenza in ospedale Mario Manzo è rientrato nella sua residenza di Faloppio.

Tranne la società, avvertita e i familiari, in pochi sapevano di questo breve allontanamento giustificato. L’allenatore della Como 2000 si è infatti ricoverato a Villa Aprica per l’operazione ai legamenti crociati del ginocchio sinistro, eseguita dal dott. Alberto Migliavacca. «Mi sono trascinato questo disturbo fisico – spiega il mister biancazzurro – per quasi 2 anni ma ora con l’intervento ben riuscito l’ho finalmente risolto».

Naturalmente adesso viene spontaneo guardare al futuro e capire se Manzo da agosto sarà ancora, per la quarta stagione di seguito, alla guida tecnica della prima squadra. Al riguardo risponde: «Appena avrò riacquistato un po’ di autonomia, fra un paio di settimane parlerò con la dirigenza nei modi e metodi sia graduali che necessari. Una cosa è certa: non mi va di affrontare un’altra stagione sofferente e piena di sacrifici come quella terminata un mese fa con la sudata salvezza conquistata al play-out nella trasferta veronese».

© riproduzione riservata