Como, la rivelazione Pessina  «Otto gol? Sorpresa anche per me»
Pessina ha segnato il suo ottavo gol alla Pro Piacenza (Foto by Cavalli)

Como, la rivelazione Pessina

«Otto gol? Sorpresa anche per me»

Il ventenne centrocampista è in prestito dal Milan: «L’anno prossimo? Qui sto bene..»

Ottovolante Pessina. Otto come il numero di maglia, otto come i gol realizzati dal giovane centrocampista del Como, che gioca come un veterano anche se la carta d’identità dice l’esatto contrario: compirà vent’anni venerdì prossimo. Giovane e determinante, Matteo sta vivendo il suo miglior periodo in un campionato che l’ha sempre visto tra i protagonisti. Così come nella Nazionale Under 20 di Evani: è uno dei pochi giocatori di Lega Pro sempre convocati.

«Se il numero 8 lo sento mio, fin dalle giovanili del Milan, sono invece un po’ sorpreso dal numero dei gol: quattro nelle ultime cinque partite. C’è qualcosa di studiato? No, giuro, nulla. Ho avuto solo un po’ di fortuna e magari un po’ di cinismo in più». Numeri importanti, per un centrocampista moderno, che per il Como è anche un attaccante aggiunto: «Voto il gol di Olbia, un tiro al volo da fuori area: è nel mio bagaglio, ma non capita tutti i giorni».

I playoff non sono ancora matematici, ma poco ci manca. Un traguardo ottenuto in una stagione contrassegnata dal fallimento: «Un po’ di tensione c’è stata, ora però siamo felici che ci sia questo nuovo corso: la signora Puni ha fatto a tutti un’ottima impressione. Non posso però scordare il gran lavoro “psicologico” dello staff, dei direttori e del mister per cementare il gruppo: ne siamo usciti bene grazie a loro».

E per un ragazzo di vent’anni, una stagione così particolare è stata comunque un’esperienza: «Io ho chiesto al mister e al mio procuratore di non informarmi di eventuali richieste di mercato, perché volevo fare bene qua, senza distrazioni. Quest’anno però ho capito cosa sia il calcio oltre l’allenamento e la partita, con tutto quello che è successo lontano dal campo: una situazione anche formativa, per certi aspetti. L’anno prossimo? Ho un biennale con il Milan, vedremo. Ma qua sto davvero bene».


© RIPRODUZIONE RISERVATA