Como Nuoto senza centro boa
francesco checco rota coach (Foto by Fabrizio Cusa)

Como Nuoto senza centro boa

Resta solo Lava dopo che Noseda e Frigerio sono out: il primo si è ritirato dopo un infortunio il secondo bloccato da un incidente stradale

Sono passati pochi giorni, pochissime sono le sedute di allenamento della nuova stagione alle spalle, e già le novità scuotono la monotonia di lunghe ed estenuanti nuotate. Per la Como Nuoto, tornata in acqua da lunedì scorso dopo le vacanze estive, è già emergenza nel reparto centro-boa. Erano tre i centrali a disposizione di coach Rota nella scorsa stagione, ora il tecnico bergamasco rischia di ritrovarsi con un solo giocatore di ruolo. Andrea Lava, classe 1999, si sta regolarmente allenando, mentre un altro Andrea, stavolta di cognome fa Noseda, ha annunciato di voler abbandonare l’attività agonistica. Nato nel 1997, Noseda è stato inserito con sagacia dal suo allenatore in molte partite, mostrando di poter crescere ancora molto e realizzando cinque reti. Un infortunio rimediato in partita lo bloccò per poche settimane e ci si attendeva, comunque, che quest’anno potesse segnare per Noseda se non la consacrazione definitiva, perlomeno una stagione di ulteriore miglioramento. Neppure Enzo Frigerio, “riscoperto” intorno a metà stagione da Rota ed inserito in posizione centrale con discrete fortune, potrà essere d’aiuto, almeno per i primi tempi. Frigerio ha infatti rimediato un problema ad una spalla dopo un incidente motociclistico e tutte le terapie ed i consulti fin qui affrontati non hanno ancora prodotto un miglioramento della situazione. Il presidente ha detto che non si può comprare nessuno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA