Como scosso: «Vincere subito»

Como scosso: «Vincere subito»

Contro il Sudtirol sono in ballo la credibilità, le prospettive persino la panchina dell’allenatore

È un momento chiave della stagione del Como. Dopo tre sconfitte casalinghe consecutive, polemiche come se piovessero su mister e vicecapitano, aggravata dalla sensazione – giusta o sbagliata che sia - di una parte della tifoseria che il campionato sia ormai compromesso, sabato il Como affronterà una partita delicatissima in trasferta contro il Sudtirol. Sono in ballo la credibilità, le prospettive persino la panchina. Che aria tira a Orsenigo? In questo momento, si cerca di non caricare troppo la vigilia di temi “extra”. Ma è chiaro che se svolta dev’esserci, è questo il momento. «Non stiamo pensando a nient’altro che non sia il Sudtirol – dice il direttore sportivo Giovanni Dolci – e credo che la settimana sia stata positiva. Le polemiche? A Orsenigo non sono arrivate, perché abbiamo un solo obiettivo: disputare una grande partita a Bolzano». Superare, anche a livello di prestazione, il ko contro il Mantova è la priorità: «Serve ripartire e ripensare alla nostra parte migliore, quindi alle belle prove in trasferta di Arezzo e Pavia. A Bolzano serve solo fare risultato e mi aspetto una partita esemplare. Perché questa è una partita importante per tutti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA