Como, stop nella notte  Allenamenti a porte chiuse
PELI (Foto by Fabrizio Cusa)

Como, stop nella notte

Allenamenti a porte chiuse

I giocatori del Como hanno appreso la notizia dell’annullamento poco dopo la mezzanotte, tramite la chat WathsApp di squadra

Coronavirus, si è fermato lo sport lombardo. E si è fermato anche il Como. La squadra avrebbe dovuto disputare ieri alle 17.30 la 27esima giornata di campionato, affrontando in trasferta la Giana, allo stadio “Città di Gorgonzola”. L’ordinanza con cui il consiglio dei ministri ha disposto l’annullamento di tutte le manifestazioni sportive della domenica, a tutti i livelli, in Lombardia e Veneto è arrivata alle 23.45, quando il nostro giornale era già stampato. Ed è andata ovviamente a colpire anche la serie C. Non si è quindi giocata, nel girone del Como, anche Lecco-Pro Patria.

I giocatori del Como hanno appreso la notizia dell’annullamento poco dopo la mezzanotte, tramite la chat WathsApp di squadra. Non erano in ritiro prepartita: la società aveva infatti pensato, considerata la vicinanza con la città di Gorgonzola, di partire ieri mattina, pranzare insieme e riposare in un albergo prima della sfida. Programma saltato, annullato e modificato in corsa. Perché, preso atto che la partita non si sarebbe giocata, mister Banchini ha pensato di organizzare un allenamento ieri alle 15 al “Lambrone” di Erba, con i giocatori della prima squadra e alcuni ragazzi della Beretti, come avviene già in circostanze normali. Allenamento che, per ragioni di sicurezza, legate soprattutto al rispetto delle indicazioni contenute nell’ordinanza regionale, si è svolto a porte chiuse, dopo un’attenta valutazione della situazione.

Anche per la Giana la notizia del rinvio della partita e della sospensione delle attività del settore giovanile ha comportato qualche problema logistico. La società ha dovuto anche bloccare il pullman della Nazionale Under 16 del Liechtenstein, che ieri pomeriggio aveva in programma un’amichevole contro i pari età della Giana.

Entro oggi, inoltre, Vivaticket comunicherà le modalità per il rimborso dei biglietti della partita non disputata a Gorgonzola: erano circa duecento i tifosi comaschi che avevano acquistato il biglietto in prevendita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA