Dilettanti ma moderni:   modulo 4-3-3 per tutti
Dilettanti in campo: un’immagine ormai di qualche tempo fa...

Dilettanti ma moderni:

modulo 4-3-3 per tutti

Abbiamo fatto uno studio su come giocano le ottantasei squadre del nostro calcio territoriale. C’è un modulo adottato dalla grande maggioranza.

Moduli di gioco, che passione! Non c’è persona che ami il calcio che almeno una volta (solo?!) abbia fatto una propria disamina sul modulo migliore da adottare: 4-4-2, 4-3-3, 3-5-2 e chi più ne ha più ne metta. Il nostro sondaggio tra i moduli utilizzati dalle formazioni dilettantistiche comasche ci ha portato ad analizzare e approfondire il tema con alcuni dei diretti interessati: gli allenatori. Persone con una intensa passione per questo gioco e che del loro ruolo ne fanno praticamente un secondo lavoro.

Perché il 4-3-3 è il modulo di gran lunga più utilizzato dalle nostre squadre, dall’Eccellenza alla Terza categoria, l’abbiamo chiesto ad Alessandro Gini, vice presidente della sezione Aiac (Associazione Italiana Allenatori di Calcio) di Como, allenatore di lungo corso che, dopo una vita tra i dilettanti, ha nell’ultima stagione intrapreso una nuova avventura alla guida dei Giovanissimi Regionali del Cittadella.

«Il 4-3-3 è figlio del calcio moderno – risponde Gini - e di quel tipo di gioco che l’ha fatta da padrone da metà degli anni 2000 fino a poco tempo fa. Ora però il gioco si sta sposando molto sugli esterni».

Sulla Provincia di lunedì un’intera pagina dedicata all’argomento


© RIPRODUZIONE RISERVATA