Ehi Casarico, c’è Van Niekerk  Il marziano del giro su pista
Mattia Casarico (a destra) accanto al preparatore Giuseppe Aiello

Ehi Casarico, c’è Van Niekerk

Il marziano del giro su pista

Sabato a Trieste l’albatese disputerà i 400 accanto al sudafricano primatista mondiale.

Sarà un “quattrocento” molto speciale e da ricordare per Mattia Casarico. «Devo dire la verità. Sono emozionato all’idea di corre contro Van Niekerk. Lui è il primo tempo, io l’ottavo. Spero di correre nella sua stessa batteria. Sarebbe davvero un sogno che si realizza», spiega l’albatese. Il portacolori del Cus Pro Patria è tra i 16 atleti che daranno vita sabato pomeriggio allo stadio Grezar di Trieste nell’edizione numero 13 del Triveneto Meeting Internazionale, a un 400 metri stellare. La terza tappa del circuito italiano di meeting dopo Savona e Castiglione della Pescaia, è l’evento più atteso di questa settimana d’atletica che introduce all’agosto tricolore. E i 400 sono l’evento clou.

La stella è il sudafricano Wayde Van Niekerk, primatista mondiale con l’incredibile 43”03 messo a segno nella finale olimpica di Rio 2016. L’uomo più veloce sul giro di pista, si sta allenando a Gemona, che per lui è una seconda casa. Van Niekerk in pratica è al rientro dopo l’infortunio al ginocchio e dopo la finale vittoriosa ai mondiali di Londra del 2017. Oltre al numero uno in assoluto, in gara anche il connazionale Gardeo Isaac (45”39), lo spagnolo Samuel Garcia (45”82), Edoardo Scotti (45”85), il britannico Ben Snaith (46”51).

Come detto, Casarico ha l’ottavo tempo di accredito:il 47”37 fatto registrare l’8 giugno 2019. Quest’anno ha corso in 47”85 a Tivoli il 5 luglio. Poi l’allievo di coach Giuseppe Aiello si è dedicato ad un paio di 100 metri, per acquisire la velocità. E adesso la gara più importante di questa stagione. Almeno a livello emotivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA