«Eravamo partiti bene  Poi siano crollati»
IOVINE (Foto by Fabrizio Cusa)

«Eravamo partiti bene

Poi siano crollati»

Serpeggia amarezza tra i giocatori del Como al termine della partita persa male contro il Lecco. Parlano Toninelli e Iovine

Serpeggia amarezza tra i giocatori del Como al termine della partita persa male contro il Lecco. Questo il commento del capitano Dario Toninelli: «C’è dispiacere per come è andata, per i gol subiti che non ci volevano e non ci stavano dopo i sei punti ottenuti nelle prime due partite. Abbiamo anche iniziato bene, proponendo il nostro gioco, ma dopo il gol non c’è stata reazione. Dobbiamo lavorare sulla capacità di poter recuperare uno svantaggio».

Dopo il gol, la squadra si è disunita: «Abbiamo messo in campo frenesia e voglia di rimetterla in piedi, ma ci sono stati chiusi tutti gli spazi da una squadra ben organizzata: mentalmente ci siamo bloccati, senza creare spazi per andare a calciare». E la difesa? «Sul primo gol siamo stati sfortunati, sugli altri avremmo dovuto essere più aggressivi sulla palla che cascava sul secondo palo».

Per il comasco Alessio Iovine, è forse una doppia sconfitta: «Non era questo l’epilogo che ci aspettavamo, ce ne assumiamo la responsabilità. Siamo partiti anche con il piglio giusto, ma dopo il primo gol “ci siamo persi via” a livello mentale, siamo andati in confusione e credo si sia visto anche fuori dal campo». C’è però voglia di voltare pagina: «Analizzeremo gli errori, vediamo se siamo davvero una squadra unita e che ha voglia di fare qualcosa di importante. A Lucca vogliamo rimetterci immediatamente in carreggiata: vincere renderebbe questa sconfitta meno amara».n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA