Fasana infortunata, niente finale
Erika Fasana (Foto by lariosport lariosport)

Fasana infortunata, niente finale

Guaio a un gomito, rimediato nella finale a squadre di martedì scorso, mentre eseguiva i salti di prova al volteggio.

Fosse stato per lei la finale mondiale l’avrebbe fatta. Non voleva arrendersi all’ennesimo “attentato” della sfortuna. Invece Erika Fasana ha dovuto seguire i consigli dei medici, del direttore tecnico della nazionale italiana di artistica femminile Enrico Casella e della sua allenatrice, la finese Laura Rizzoli e annunciare il ritiro dalla finale iridata di domani pomeriggio al corpo libero. A bloccare la diciannovenne di Tavernola non è stato però il “male cronico”, quella microfrattura da stress ad una tibia che la perseguita da un paio di mesi, ma l’infortunio ad un gomito, rimediato nella finale a squadre di martedì scorso, mentre eseguiva i salti di prova al volteggio. Dopo le lacrime, Erika si è consolata con un po’ di shopping a Glasgow.


© RIPRODUZIONE RISERVATA