Fasana, tatuaggio scomodo

La ginnasta comasca non è stata presa dall’Esercito proprio per questo motivo. Colpa di cinque cerchi impressi nell’avambraccio sinistro.

Fasana, tatuaggio scomodo

Esclusa perché tatuata. È capitato a Erika Fasana, la ginnasta comasca che non è stata presa dall’Esercito proprio per questo motivo. Colpa di cinque cerchi impressi nell’avambraccio sinistro. La diciottenne di Tavernola infatti ha partecipato al concorso per entrare nell’Esercito, un serbatoio di campioni della ginnastica. Uno degli ostacoli che l’hanno frenata è stato proprio un tatuaggio. «Ne ho tre, ma quello che mi ha creato più problemi è quello che ho fatto sull’avambraccio sinistro, sopra il polso - spiega la comasca -. Sono i cinque cerchi olimpici e me lo sono fatto fare subito dopo aver partecipato a Londra 2012». Un gesto spontaneo e ampiamente giustificabile, in una ragazza che, poco più che sedicenne, aveva raggiunto il sogno di tutti quelli che iniziano a fare sport. «Purtroppo non c’è stato nulla da fare - prosegue la tavernolese -. Mi hanno detto che era visibile, soprattutto nella divisa estiva. Comunque io non sono affatto pentita di averlo fatto. Ma ci riproverò».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True