Felleca ora ha fretta  «Nicastro cosa fai?»
ROBERTO FELLECA (Foto by Fabrizio Cusa)

Felleca ora ha fretta

«Nicastro cosa fai?»

«Abbiamo fretta di capire in che modo e in che tempi Nicastro mi cederà le suo quote. Perché qui si blocca tutto. Ci sono persone pronte a entrare»

Asciugate le lacrime dell’emozione, Roberto Felleca si rimette al timone. La sua commozione nel raccontare le vicende della mancata iscrizione del Como in C, viste in video su facebook, ha fatto parlare i tifosi. Ora però il patron sardo ha fretta. Ha bisogno di sapere come e in che tempi Massimo Nicastro gli cederà le sue quote. L’occasione per una nuova chiacchierata con l’imprenditore sardo è una puntualizzazione di Felleca: «Non ho mai detto che la colpa della mancata iscrizione è di Nicastro. Ho detto che il suo addio ci ha destabilizzato e che se avessi fatto tutto io sin dall’inizio forse oggi saremmo iscritti».

E’ vero che il fatto che lui fosse di Miami è stato un problema, di cui però siamo stati vittime insieme. Anzi, questa cosa va utilizzata per il Tar: devono giudicare sapendo che per noi i giorni necessari per presentare uan fidejussione andavano estesi, proprio per via di un socio americano».

È il momento della chiarezza, e Felleca non vuole fare nuovi polveroni. E già che ci siamo, parla di chiarezza anche da un altro punto di vista: «Abbiamo fretta di capire in che modo e in che tempi Nicastro mi cederà le suo quote. Perché qui si blocca tutto. Ci sono persone pronte a entrare (tipo Bisazza, ndr), non possiamo bloccare la società e l’impostazione economica di una nuova stagione con una gamba zoppa. Credo che nel giro di un mese le cose dovranno essere chiare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA