Festa: «Ascoli? importante»
Festa con i suoi collaboratori (Foto by Fabrizio Cusa)

Festa: «Ascoli? importante»

«Dovremo essere al cento per cento sull’Ascoli, non esiste nient’altro. Il mondo si ferma ad Ascoli, poi ricomincia dopo la partita»

«Dovremo essere al cento per cento sull’Ascoli, non esiste nient’altro. Il mondo si ferma ad Ascoli, poi ricomincia dopo la partita». Nell’insolita conferenza stampa prepartita al giovedì – la squadra è partita subito dopo per le Marche -, il tecnico del Como, Gianluca Festa, è tornato su concetti che tanto insoliti non sono. Concentrazione massima sulla partita, poco spazio per altre considerazioni, necessità di far punti in un trittico di partite – dopo Ascoli, ci saranno la trasferta a Brescia e l’impegno infrasettimanale contro il Lanciano – potenzialmente decisivo per il Como. «Decisivo? Diciamo importante – dice Festa -, anche se a me piace ragionare solo sull’impegno più imminente. E dico che sarà una vera battaglia. Voglio immaginarla come un incontro di boxe, il nostro ring sarà lo stadio di Ascoli».


© RIPRODUZIONE RISERVATA