Gattuso granitico  «La difesa perfetta»
GATTUSO (Foto by Fabrizio Cusa)

Gattuso granitico

«La difesa perfetta»

«Dovevamo fare al meglio la fase difensiva, come squadra e come reparto: da questo punto di vista, è stata la migliore partita dell’anno»

Giacomo Gattuso, il grande ex della partita, l’aveva detto: «Occhio al Novara». Preoccupazioni legittime, perché l’allenatore del Como conosce benissimo squadra e ambiente novarese. Rispetto legittimo e motivato, perché poi il Novara ha ben interpretato la partita. Ma, alla fine, è arrivata la quarta vittoria consecutiva per il Como, imbattuto da dieci partite.

«Sono soddisfatto – esordisce Jack -, perché questa era la partita da fare. È vero, non abbiamo creato moltissimo, ma va considerato anche il valore dell’avversario nell’analisi della partita. Sapevo del loro valore, conoscendo praticamente tutti. Dovevamo fare al meglio la fase difensiva, come squadra e come reparto, e sono davvero soddisfatto: da questo punto di vista, è stata la migliore partita dell’anno». Concetto ribadito anche quando gli si chiede dei cambi effettuati nel corso della ripresa: «Quello di Gatto è stato un po’ forzato, gli altri sono stati fatti con l’obiettivo di non andare in sofferenza. Alla fine non abbiamo concesso nulla al Novara, significa che abbiamo disputato un’ottima partita in chiave difensiva. Il gruppo migliora, siamo fiduciosi». La chiave di questo miglioramento? «Con il lavoro si arriva pian piano a trovare soluzioni migliori: da due partite non prendiamo gol e questo aspetto ci dà solidità. Vedo sempre una squadra che lotta e che ha voglia di conquistare un risultato positivo: serve la tattica, ma anche la testa. Alla fine le scelte sono sempre dei ragazzi, del singolo giocatore. È una squadra che ragiona, che sa stare bene in campo e spero che possa continuare così per tante partite».

Semmai, il Como è sembrato meno brillante in avanti, con poche occasioni create, rigori a parte: «Ci sta, ed è normale che sia così, dopo tanto tempo senza partite. Sabato ho visto l’Alessandria a Busto Arsizio, anche loro non erano brillantissimi, come noi sono stati fermi tanto. Ma con le partite e gli allenamenti si troverà la forma migliore. Ho visto comunque una squadra che ha tenuto bene il campo: ho fatto pochi cambi anche perché ho visto che la squadra stava bene, in più ho pensato anche alla partita di mercoledì».


© RIPRODUZIONE RISERVATA