Gozzano e Como  Allarme Caronnese
Il difensore Adobati in azione nel corso di Como-Caronnese al Sinigaglia (Foto by foto cusa)

Gozzano e Como
Allarme Caronnese

Serie D - Il turno monco ha rilanciato i varesini che hanno vinto a Seregno e sorpassato la Pro Sesto. «Per il primo posto il discorso non è ancora chiuso»

Corsa al primo posto in serie D, Gozzano e Como tornano a fare i conti con la Caronnese, che si è ripresa con forza il ruolo di terza incomoda ai danni della Pro Sesto. E, di conseguenza, è ancora in gioco per la promozione diretta.

Il turno monco di campionato – domenica solo due partite disputate nel girone A per via della neve – riammette al tavolo delle pretendenti la formazione varesina, che ha battuto 2-0 in trasferta il Seregno, una delle squadre più in forma del momento. Prima del ko di domenica, infatti, i brianzoli avevano vinto quattro partite consecutive, cominciando la loro serie utile che li ha risollevati da una zona playout quasi certa proprio dalla vittoria interna contro il Como, e proseguita con i successi contro Varesina, Derthona e Pro Sesto.

Il colpo a Seregno, ovviamente in attesa di Gozzano-Olginatese e di Casale-Como di domenica prossima – riporta la squadra di mister Aldo Monza a soli 3 punti dal Como e a 4 dalla capolista Gozzano. Una presenza che certamente può infastidire le due pretendenti e che è impossibile non considerare.

Del resto, non più tardi di pochi giorni fa, era stato lo stesso Monza ad avvertire Como e Gozzano: «Ci siamo anche noi, il discorso per il primo posto non è ancora chiuso». A maggior ragione ora, con la rosa dei rossoblù varesini tornata a pieno regime, grazie ai ritorni di Corno e Massaro, capitano e bomber della squadra, entrambi fuori a lungo per infortunio.

Anche il calendario incoraggia la Caronnese, visto che ci sono ancora delle sfide al vertice da disputare. Con il Como la partita è già conclusa - pareggio all’andata, vittoria della squadra di Andreucci al ritorno -, contro il Gozzano la Caronnese giocherà lo scontro diretto alla penultima, dopo aver perso 2-1 in Piemonte all’andata. Ma la Caronnese potrebbe farsi sotto ben prima del 29 aprile, visto che potrebbe approfittare, recuperando punti a entrambe in caso di pareggio, già il 15 aprile in occasione di Como-Gozzano.

Intanto tra domani e domenica il campionato tornerà allineato dopo questo turno condizionato da meteo ed elezioni. Domani si disputa il recupero della 29ª giornata tra Bra e Inveruno, mentre domenica si completa il quadro della 30ª: oltre a Gozzano-Olginatese e Casale-Como, si disputano Borgaro Nobis-Pro Sesto, Castellazzo-Arconatese, Chieri-Derthona, Inveruno-Varesina, Oltrepovoghera-Folgore Caratese e Varese-Bra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA