Hilton Lake Como Championship Centoquindici iscritti a Villa Olmo
Un momento della presentazione

Hilton Lake Como Championship
Centoquindici iscritti a Villa Olmo

È stato presentato il torneo internazionale del circuito Itf Senior: il via il 28 giugno

Centoquindici giocatori iscritti, dieci nazioni rappresentate con atleti in arrivo non solo dall’Europa (Svezia, Svizzera, Francia, Germania, Ungheria, Bielorussia, Lituania, Turchia e ovviamente Italia) ma anche dall’India. Undici tabelloni già compilati tra maschile e femminile. Sette giorni di gare che condurranno, a partire dal 28 giugno, alle finali del 4 luglio ospitate dalla terra rossa del Tennis Como a Villa Olmo. È stato presentato l’Hilton Lake Como Championship torneo internazionale del circuito Itf Senior giunto alla seconda edizione.

La prima, e fu un successo, risale al 2019. La pandemia e l’emergenza sanitaria legate al Covid hanno poi stoppato l’edizione 2020 ma quest’anno i motori sono tornati ad accendersi e di certo non mancherà lo spettacolo.

Il torneo è stato presentato all’Hilton Lake Como, sponsor della manifestazione che porterà in riva al Lario alcuni dei migliori atleti mondiali delle categorie Over 30, 35, 40, 45, 50, 55, 60, 65, 70, 75, 80 maschili e femminili.

Gli onori di casa sono stati fatti da Alessio Colavecchio, gm di Hilton Lake Como, che ha poi passato la parola alla presidente del Tennis Como, Chiara Sioli: «Il Tennis Como non può che ringraziare l’Hilton – ha commentato la Sioli – perché da anni ci supporta e collabora con noi su molti fronti. È il secondo grande evento che organizziamo nel 2020 dopo il Super Next Gen. Il nostro obiettivo è portare appuntamenti di qualità in riva al lago per metterli a disposizione degli appassionati e dei turisti. Il tennis ci ha aiutato ad uscire dalle chiusure del Covid, è stato reputato lo sport più sicuro anche in piena pandemia. Le adesioni sono state alte, con giocatori in arrivo da molte nazioni. Ma su questo punto lo splendore del Lago di Como e della città ci vengono in aiuto».

Marco Galli, assessore allo Sport del Comune, ha sottolineato il connubio sport-turismo: «Per i giocatori è un privilegio poter giocare in un posto del genere e passare giorni in riva al nostro lago. Il Tennis Como sta facendo un lavoro importante per il territorio, anche da un punto di vista turistico. Questi eventi sono un buon richiamo per il turismo sportivo che è in grande crescita».

Il direttore del torneo, Paolo Carobbio, ha fatto il punto sui tabelloni: «Saranno undici, con alcune categorie raggruppate, avremo anche l’Over 80 maschile. Le finali si disputeranno tra sabato e domenica prossimi. Avremo un protocollo Covid da seguire imposto dall’Itf. Anche se dovesse venire meno l’obbligo delle mascherine, al circolo dovranno essere indossate e dovrà essere mantenuto il distanziamento: gli incontri saranno aperti al pubblico». In attesa del grande evento di fine agosto, il Challenger Atp: «Che si farà, siamo in calendario. Speriamo di poter avere il 100% di presenze sugli spalti per quella data».

L.Spo.-Luca Pinotti


© RIPRODUZIONE RISERVATA