Hockey Como, casa dolce casa
«La forza del nostro pubblico»

La squadra di Malkov ha cambiato marcia. Capitan Ambrosoli: «I playoff? Possibili».

Hockey Como, casa dolce casa «La forza del nostro pubblico»
L’Hockey Como sta attraversando un momento magico

Nessun punto nelle prime cinque partite (anche se in realtà una vittoria c’è stata, all’esordio in casa del Valdifiemme, poi cancellata a tavolino per l’utilizzo di Riccardo Redi, ancora sotto squalifica); dieci negli altri cinque incontri. L’Hockey Como ha cambiato marcia.

«È un bel momento - ammette il capitano Filippo Ambrosoli, autore di una tripletta nella roboante vittoria di sabato scorso con il Pergine -. “Complice” anche il fatto delle continue partite casalinghe, davanti al nostro pubblico, che ci hanno dato forza».

La striscia di 5 match tutti al palazzetto di Casate ha sicuramente dato una mano, ma è cambiata la mentalità e la grinta. Se nelle prime uscite è toccato al messicano Hector Majul tirare i compagni (10 gol e 3 assist), adesso c’è l’imbarazzo della scelta per indicare l’uomo partita.

La classifica inizia a sorridere e i playoff non sono più un miraggio. «Direi di si - conferma capitan Filippo Ambrosoli -. Siamo a 5 punti dal Master Round con una partita in meno ed in palio ci sono ancora 30 punti».

E soprattutto dopo la trasferta di Bressanone, arriveranno altre 4 partite in casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True