Ic Lora Lipomo, festa grande
È bronzo agli Studenteschi

Brillante risultato della scuola comasca nella Festa Nazionale dello Sport di Cesenatico

Ic Lora Lipomo, festa grande È bronzo agli Studenteschi
La squadra dell’Ic Lora Lipomo

Tornano con una medaglia di bronzo gli alunni dell’IC Como Lora Lipomo dalle finali nazionali dei Giochi Sportivi Studenteschi – Festa Nazionale dello Sport Scolastico che si sono svolti a Cesenatico.

La formazione di ultimate frisbee composta da Adam Benazizi, Alessandro Cianfarani, Giorgia Corti, Mattia Dolcini, Martino Gherardi, Gioele Longhi, Silvia Osculati, Felipe Pop, Tommaso Sbizzera e Francesca Scolafurru, allenata dai professori Giuseppe Bosco e Roberto Palucci, dopo essersi imposta nelle fasi provinciale e regionale, ha ottenuto il terzo posto nazionale.

Quattro le partite vinte, contro le rappresentative di Piemonte, Alto Adige e Veneto (due volte) e solo due le sconfitte subite da Trentino e Emilia. Quest’ultima, risultata poi vincitrice del titolo, ha faticato non poco ad imporsi nell’incontro con la formazione comasca, terminato con il punteggio di 7-5 maturato solo nell’ultimo minuto di gioco.

Emozionante per tutti i partecipanti la cerimonia di apertura dei giochi con la sfilata delle rappresentative di tutta Italia, l’inno nazionale e l’accensione del tripode: un’esperienza unica e arricchente anche dal punto di vista sociale oltre che sportivo.

I nostri ragazzi si sono avvicinati all’ultimate a scuola, durante le ore curricolari di Ed. Fisica, si sono appassionati e con l’impegno e l’allenamento hanno ottenuto questo ottimo risultato.

Alla Festa Nazionale dello Sport Scolastico di Cesenatico erano presenti più di 1000 studenti, provenienti da tutta Italia, che in questi 4 giorni si sono sfidati in tante discipline sportive, dall’ultimate al basket, dal rugby all’orienteering, dal tennistavolo al badminton.

L’ultimate frisbee è una disciplina sportiva emergente in Italia basata sullo spirit of game e il fair play. Nelle fasi giovanili si gioca 5 vs 5 e le squadre sono composte da 10 giocatori, di cui almeno 3 devono essere ragazze.

Nelle prime tre mete tutti i giocatori devono scendere obbligatoriamente in campo e una giocatrice deve sempre essere tra i cinque. Non c’è arbitro, sono i giocatori a chiamare le infrazioni e ad accordarsi sulla ripresa del gioco. Al termine del game le due squadre si riuniscono abbracciati in un unico cerchio e i capitani esprimono un breve commento sulla partita valorizzando le qualità messe in campo dagli avversari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}